carlantini
Giovedì, 03 Marzo 2016 17:16

A Cerignola la "Divina Commedia" si legge in dialetto

Rino Caputo Rino Caputo

Chissà cosa penserebbe Dante Alighieri... Lui, il "sommo poeta"... Già, cosa direbbe... se venisse a conoscenza che, a Cerignolasi leggerà la "Divina Commedia" nel dialetto della città. A noi l'idea piace non fosse altro perché fiato a quella nostra idea – mai sopitadi ridare forza agli idiomi locali. L'appuntamento è per lunedì prossimo, 7 marzo, alle ore 18.30, presso il Palazzo "Fornari" a Piano di San Rocco. Previsti gli interventi del sindaco Franco Metta, dell'assessore alla cultura Giuliana Colucci, e di Rino Caputo, originario di Ischitella dove è nato nel 1947 e preside della facoltà di Lettere dell'Università Roma 2.

Caputo insegna Letteratura Italiana presso il Corso di Laurea in Storia, Scienze e Tecniche dello Spettacolo (SSTMS ex DAMS) e per il Corso di Laurea Specialistica in Italianistica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Roma “Tor Vergata”. Ha pubblicato saggi e volumi su Dante, Petrarca, Manzoni e il primo romanticismo italiano, Pirandello e sulla critica letteraria italiana e nordamericana contemporanea. Membro della Dante Society of America, ha svolto lezioni e seminari, oltre che in vari atenei italiani, nelle università di Cambridge (UK), Zurigo, Lussemburgo, “Al Alson” del Cairo, Cracovia, Varsavia, Minsk, “RGGU” di Mosca, Tirana, Stoccarda, Heidelberg, Tubinga, Harvard e UCLA (Usa), Ottawa, Kingston, Toronto e "McGill" di Montréal (Canada), dove, in particolare, è stato per alcuni anni 'visiting professor' di letteratura italiana e critica letteraria internazionale