carlantini
Gli appuntamenti
Domenica, 28 Giugno 2015 08:29

Monte S.Angelo, il 2 agosto torna il Raduno della tarantella

Tutto pronto a Monte Sant'Angelo per il Raduno dei cantatori e danzatori di tarantella. Appuntamento nella "città micaelica" il 2 agosto per la quinta edizione della manifestazione che ha un forte richiamo. Una giornata fitta di impegni artistici e culturali per una kermesse ormai divenuta un punto di riferimento per musicisti, danzatori e ricercatori. Tanti gli eventi collaterali che saranno presto annunciati dagli organizzatori guidati da Peppe Totaro, direttore artistico del Raduno, e responsabile dei Tarantula Garganica.

Martedì, 23 Giugno 2015 22:59

La carovana del folklore fa tappa a S.Giovanni Rotondo

Il 29 giugno arriva a San Giovanni Rotondo "La Carovana del Folklore". Artisti di ben dodici nazioni in tour in Europa: dopo aver attraversato otto paesi,termina la tournèe fa tappa nel centro garganico. La FITP e l'IGF (Federazione internazionale dei gruppi folklorici), con il patrocinio del Comune di San Giovanni Rotondo, hanno organizzato una "serata di gala", con raccolta fondi per beneficenza. L'evento si svolgerà presso il ristorante "La Collina" dalle ore 20,30.

Domenica, 21 Giugno 2015 21:05

Motta Montecorvino, corsi di danza popolare e tamburello

Corsi di danza popolare e di tamburello si terranno il 26 giugno nell'ambito del "Quattromuravive Folk Festival" di Motta Montecorvino rispettivamente a cura di Lucia Cervone e di Andrea Stuppiello- La durata di ogni corso è di quattro ore. per info e contatti: Antonella Cocchia 3494228322, Sabrina Colelli 3478852431 o Franz A. Sassone 3886533153.

Sabato, 20 Giugno 2015 18:13

San Severo, la "Festa del Sole" tra danze e musica popolare

"Danzando il solstizio d'estate" per celebrare la "Festa del sole" tra danze e musica popolare. Appuntamento il 21 giugno, alle ore 20, nel chiostro di Palazzo Celestini a San Severo, evento organizzato dall'Associazione "Danza la luna". Prevista la partecipazione del danzatore della "Notte della Taranta", Carmine D'Amico e della "Ronda Salentina".Ingresso libero.

Venerdì, 19 Giugno 2015 16:01

Torremaggiore, torna il Corteo di Fiorentino e Federico II

Fine settimana nel nome di Federico II a Torremaggiore, dove il 21 giugno si consuma la giornata conclusiva della ricca kermesse allestita in occasione del trentennale del Corteo storico organizzato dal Centro attività culturali Leccisotti”, per la regia di Pasquale Di Genova e il coordinamento di Ciro Panzone. Tra le novità di questa edizione vi sono diverse iniziative di spessore e di prestigio: il terzo Convegno nazionale di studio “Fiorentino Ville désertée, dalla ricerca alla valorizzazione” nel  contesto della Capitanata medievale.
Altri eventi riguardano: la cena medievale, l’Annullo speciale filatelico delle Poste e telecomunicazioni, la cui prima emissione è sabato 20 giugno, il concerto di musica medievale “Follorum  Ensemble”, diretto dal M° Nicola Cicerale, le gare del Palio delle Contrade che ripropongono  giochi medievali tra gli antichi quartieri della Città, una visita guidata con animazione sul sito  di Fiorentino da parte dei Falconieri “Nino Laviano” di Melfi, degli Arcieri storici “Turris Maior”, degli Sbandieratori “Florentinum”. Tra le città federiciane che onoreranno la memoria dell’Imperatore svevo interverranno Altamura con l’Associazione “Fortis Murgia”, Gravina di Puglia con l’associazione “Nundinae”, Guglionesi con l’associazione “Palio di San Nicola”, di Barletta con l’Associazione giocolieri e sputafuoco “Brancaleone”.
Venerdì, 19 Giugno 2015 12:37

A S.Marco la Catola si cerca la rugiada miracolosa

Aspettando il 21 giugno e il Solstizio d'Estate, il momento in cui il Sole raggiunge nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima. Il Sole raggiunge il valore massimo di declinazione alle ore 16.38 mentre tocca il massimo valore di declinazione negativa il 22 dicembre alle 04.48 in occasione di quello d’Inverno boreale, corrispondente all’estate nell’emisfero australe. E’ l’unico giorno in cui il sole non tramonta per le località poste sul circolo polare. I giorni del solstizio sono quelli in cui si hanno il massimo o il minimo di ore di luce. L’alba e il Tramonto sono più anticipati o più ritardati.

Il Solstizio d’Estate coincide con la nascita del Battista. In questa festa secondo un’antica credenza il Sole (fuoco) si sposa con la Luna (acqua): da qui i riti e gli usi dei falò e della Rugiada, presenti nella tradizione contadina e popolare. Non a caso gli attributi di San Giovanni sono il Fuoco e l’Acqua, con cui battezzava. I fuochi di San Giovanni accesi nei campi la notte erano considerati, oltre che dei propiziatori anche dei purificatori.

Le erbe raccolte in questa notte sono in grado di scacciare malattie e sono: l’Iperico detta anche erba di San Giovanni; l’Artemisia chiamata anche Assenzio in volgare, la Verbena che proteggeva i malefici. Vischio, Sambuco, Aglio, Cipolla, lavanda, Mentuccia, Biancospino, Ruta e Rosmarino. Per fare l’Acqua di San Giovanni, si prendevano foglie di fiori di Lavanda, Iperico, Mentuccia, Ruta e Rosmarino e si mettevano in un bacile colmo d’acqua e si lasciavano per tutta la nottata fuori casa. Alla mattina successiva le donne prendevano quest’acqua e si lavavano per aumentare la bellezza e preservarle dalle malattie.

La rugiada della mattina di San Giovanni, ha il potere di curare, di purificare e di fecondare. Per raccoglierla basta stendere un panno tra l’erba e strizzarlo la mattina successiva.

La Locanda Bosco di San Cristoforo, a San Marco la Catola, propone una serie di attività nel solco della tradizione popolare:

Sabato 20 giugno

Benvenuti in Locanda con aperitivo offerto da Giuseppe Di Iorio

Colazione e Passeggiata nei prati della Locanda con il rito della Raccolta della Rugiada

Mattinata dedicata alla raccolta delle erbe.

Pranzo in Locanda.

Pomeriggio Escursione con visita del Bosco di San Cristoforo.

In serata rientro in locanda e cena anche all’aperto su prenotazione intorno al Fuoco in onore del Battista.

 

Domenica 22 giugno:

8,30 Colazione con Latte di Capra e Pastarelle.

10,00 Partenza per la visita del Convento Santa Maria di Giosafat a San Marco La Catola.

13,30 Pranzo in locanda con menù a km. 0

Partenza per il Monte "Ingotto" per osservare il Solstizio d'Estate

 

Fine settimana tutto compreso clienti fedeli della Locanda

Adulti € 85,00 Bambini fino a 12 anni € 50,00 Bevande escluse

infoe prenotazioni entro giovedì 19 giugno 2014

Locanda San Cristoforo Giuseppe Di Iorio 3333346671 

Venerdì, 19 Giugno 2015 07:10

Lucera "invasa" dai gruppi di sbandieratori storici

Gruppi di sbandieratori storici da tutta Italia per la 24.ma edizione della Parata nazionale della bandiera in programma a Lucera il 20 e 21 giugnoL'evento è organizzato dai "Federiciani" di Lucera in collaborazione con la Lega italiana sbandieratori, l'Associazione "This is art" e dalla Proloco di Lucera. Sabato 20 giugno, dalle ore 20, i gruppi sfileranno in parata per le vie della città e arriveranno tutti in piazza Duomo.

Organizzata ogni anno dal 1982 ad oggi, la Parata nazionale della bandiera è valido quale Campionato italiano sbandieratori e musici della Lega italiana dove le Compagnie associate (43 in tutta Italia) si sfidano nelle varie categorie. In passato la manifestazione ha fatto tappa a Bergamo, Torino, Perugia, Pesaro, Asti, Catania e Alba.

Mercoledì, 17 Giugno 2015 19:33

Monte S.Angelo, la grotta di S.Michele tra le più belle al mondo

Il Santuario di San Michele a Monte Sant'Angelo nella classifica delle 10 grotte sacre più belle al mondo. L'ha stilata la "National Geographic" e all'ottavo posto troviano una delle mete più importanti della tradizione religiosa del Gargano, da sempre definita la "montagna sacra". Un santuario che affonda le sue origini nella tradizione longobarda e che, per secoli, è stato uno dei punti di riferimento dei pellegrinaggi in Europa.
La prima posizione è occupata dal Belize, seguono India, Cina, Sri Lanka, Grecia, Malta, Francia ed Etiopia. “Essere inseriti in questa suggestiva classificacommenta il sindaco Antonio Di Iasio - è una grande gioia. Inoltre, la Sacra Grotta di San Michele Arcangelo di Monte Sant’Angelo rappresenta l’unica italiana in questa classifica, e questo ci rende ancora più orgogliosi. Siamo sul tetto del mondo sicuramente non per nostri meriti, ma perché conserviamo e ospitiamo uno dei santuari più belli, importanti e storici del mondo. Questo ci è stato riconosciuto anche dall’Unesco, che dal 2011 lo ha iscritto nella prestigiosissima lista grazie alle importanti presenze longobarde”.
Da noin dimenticare che il Gargano ha un altro "tesoro": la grotta di. Cagnano Varano altrettanto bella a particolare, ricavata in roccia calcarea. Un sito di straordinaria bellezza di cui più volte il nostro Centro Studi si è occupato.
Mercoledì, 10 Giugno 2015 20:47

Torna on-line la rivista specializzata "Il Folklore d'Italia"

I colori e la magia del folklore viestano nell'ultimo numero di "Italia e Regioni", la rivista ufficiale della Federazione italiana tradizioni popolari edito dalla CDP Service di San Severo. Il tutto in un reportage sulla manifestazione il "Fanciullo e il Folklore" svoltasi nella cittadina garganica e organizzata dal locale Gruppo folklorico "Pizzeke e Muzzeke" E poi notizie e interviste sulla rielezione di Benito Ripoli, di San Giovanni Rotondocultore delle tradizioni popolari, nominato per la terza volta consecutiva alla guida della Fitp, la più grande struttura associativa del settore.

Il folklore d'Italia (leggi e scarica qui)

Sabato, 06 Giugno 2015 05:12

Cagnano Varano, nasce un Museo della cultura lagunare

Un luogo dove conservare e tutelare il patrimonio materiale e immateriale della cultura lagunare. A Cagnano Varano, centro di pescatori - e non solo - della provincia di Foggianasce il Museo del territorio e della cultura lagunare. Sarà inaugurato il 18 giugno, alle ore 18, in località "Bagno - Ex Pesa", progetto che mira a difendere uno degli aspetti più antichi dell'economia territoriale che non è solo fatta di pastorizia e agricoltura ma che per secoli ha trovato nel lago di Varano una fonte di inesauribile ricchezza oggi impoverito dalla pesca selvaggia. "Uno strumento culturale - si legge in una nota diffusa dall'amministrazione municipale -, un angolo di cultura, di tradizioni, di storia, una opportunità in più di valorizzazione del nostro territorioe dell'ambiente lagunare". Da qui l'appello a incrementare questo patrimonio donando oggetti o immagini di quel mondo ormai trasformato e quasi dimenticato. Ora l'attesa inaugurazione.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 10 di 32