Il 10 e 31 maggio 2009 la seconda edizione della Rassegna, presenti Gruppi di tre regioni

Tutto pronto per la seconda edizione del Festival del Folklore e delle Tradizioni Popolari

“Città di San Severo” in programma il 10 e 31 maggio. L’evento è organizzato dal Centro

Studi Tradizioni Popolari “Terra di Capitanata” in collaborazione con la Pro Loco e la

Federazione Italiana Tradizioni Popolari e il patrocinio del Comune di San Severo.

Location della rassegna, che vedrà la partecipazione di gruppi provenienti da Puglia,

Molise e Campania, sarà Piazza Carmine dove sono previste anche iniziative collaterali di

promozione territoriale. Il Festival rientra tra le manifestazioni della Festa Patronale in

onore della Madonna del Soccorso che, ogni anno, richiama decine di migliaia di persone

da tutta Italia.


Primo appuntamento domenica prossima, alle ore 21, con l’esibizione dei Gruppi etnopopolare

“I Girollér” di Apricena e il Gruppo Folk “Murgantia” di Baselice, in provincia di

Benevento. Un susseguirsi di emozioni, colori e suoni delle tradizioni folkloriche e popolari

che tanta influenza hanno avuto sulla cultura musicale della nostra terra. E’ in sintesi la

proposta che sarà presentata dagli Gruppi ospiti al Festival.

Da prologo alla manifestazione il Seminario di Danza sul tema “La Tarantella Garganica e

i suoi riflessi sulla tradizione musicale locale” che si terrà alle ore 9, sempre di domenica

prossima, nell’Auditorium del Teatro Comunale “Verdi” di San Severo, a cui potranno

partecipare anche amatori della materia. Il Seminario sarà tenuto dal prof. Pino Gala,

antropologo della danza, e vedrà la presenza di Benito Ripoli, presidente nazionale della

Federazione Italiana Tradizioni Popolari. (infoline 0882.375761 o 328.1433103).

«Anche quest’anno – commentano Giuseppe Pistillo, presidente del Centro Studi

Tradizioni Popolari, e Raffaele Florio, presidente della Pro Loco – abbiamo approntato un

programma di buon livello artistico. Un impegno a cui tenevamo in modo particolare per

arricchire la proposta culturale del nostro settore e per colmare un vuoto. La risposta è

arrivata già lo scorso anno, quando alle nostre serate hanno partecipato migliaia di

spettatori, senza dimenticare le tante iniziative che stanno agitando il mondo del folklore in

provincia di Foggia. Su tutte la nascita e il viatico ormai consolidato del Gruppo Folklorico

“I Terrazzani”. Siamo convinti che questo evento diventerà un punto di riferimento in

provincia di Foggia grazie proprio a questo movimento».